Oops! It appears that you have disabled your Javascript. In order for you to see this page as it is meant to appear, we ask that you please re-enable your Javascript!
Il giorno dei morti: la morte si chiama Pasquale
Nov01

Il giorno dei morti: la morte si chiama Pasquale

A Napoli la morte non è mai morta. È l’unica città dove la morte non è per sempre ma vive e sopravvive nelle cripte delle chiese, nelle catacombe abbandonate, negli ipogei. A Napoli non sono i vivi che parlano con i morti ma i morti che parlano coi vivi. La morte napoletana è una morte carnale anche se è tutta fatta di ossa. La morte parla, vaticina, interpreta, ingiunge, consiglia, indirizza. La morte ha scale di valori, tant’è...

Read More
Maliarda di Napoli: Donna Eleonora Tomacelli
Ott28

Maliarda di Napoli: Donna Eleonora Tomacelli

Avete mai ascoltato la canzone di Fabrizio De Andrè “La ballata dell’amore cieco”? Se così non fosse vi inviterei a farlo adesso, non solo perché già di per sé, anche senza la mia pubblicità, le parole del Faber restano risaputamente di una potenza immaginifica disarmante, ma anche per la forte affinità che vi ho scorto tra ciò che è trattato nel testo del cantautore e la storia che sto per raccontarvi. Per una strana coincidenza di...

Read More
Da “guallera” a “tamarro”: la lingua araba nel napoletano
Ott28

Da “guallera” a “tamarro”: la lingua araba nel napoletano

Il dialetto napoletano è certamente il più colorito, il più immediato e il più influenzato dalle culture che sono state ospiti nella nostra città, rispetto a qualsiasi altra lingua in Italia.

Read More
L’antichissima amicizia fra Napoli e la Russia
Ott17

L’antichissima amicizia fra Napoli e la Russia

L’alleanza fra Napoli e Russia nacque con Ferdinando IV di Borbone che, nel 1779, invitò i diplomatici russi a Napoli. Il neonato Regno, infatti, dipendeva ancora completamente dalla diplomazia spagnola e cercava di acquistare la propria dignità diplomatica. 

Read More
Villa Rosebery, dalle coltivazioni al parco inglese
Ott16

Villa Rosebery, dalle coltivazioni al parco inglese

Villa Rosebery, situata nel cuore del quartiere Posillipo, ha una storia di quasi due secoli, di generazioni che hanno lasciato traccia del proprio passato arricchendo uno dei complessi monumentali più affascinanti di Posillipo.

Read More
Torre Caselli (o Villa Bertè): dove si riunivano gli artisti
Ott08

Torre Caselli (o Villa Bertè): dove si riunivano gli artisti

Torre Caselli è un edificio abbandonato che versa in pessime condizioni in Cupa Imparato, ai Colli Aminei. Un tempo era la Villa di Campagna dei Marchesi Caselli, una famiglia nobiliare di Napoli sin dai tempi dei Normanni. Ma perchè Torre Caselli veniva chiamata fino a qualche anno fa Villa Bertè?

Read More