Oops! It appears that you have disabled your Javascript. In order for you to see this page as it is meant to appear, we ask that you please re-enable your Javascript!
«Il Corricolo»: Alexandre Dumas a Napoli.
Nov12

«Il Corricolo»: Alexandre Dumas a Napoli.

Il corricolo? Non ne avete mai sentito parlare? E che cos’è, un corricolo? Cosa c’entra uno dei letterati francesi più importanti della Storia con la nostra città? Mettetevi comodi. Napoli, la meta della cultura Lo abbiamo raccontato tante volte, e nei libri di Storia è un dato certo: Napoli, nell’Ottocento, era una meta obbligata per tutti gli artisti, i filosofi, gli scrittori e gli uomini di cultura che volessero...

Read More
Palazzo Zevallos Stigliano: il palazzo dai mille volti – Storie di Napoli
Nov07

Palazzo Zevallos Stigliano: il palazzo dai mille volti – Storie di Napoli

Palazzo Zevallos Stigliano è uno di quegli edifici in grado di catturare l’attenzione. Anche se impegnati a guardare le vetrine di qualche negozio, lo sguardo è involontariamente catturato dallo sfarzoso portale di quello che, all’apparenza, sembra un palazzo come gli altri. Ma una volta varcata la soglia, ci si ritrova catapultati in una pinacoteca, in un’ ex banca e in un palazzo nobiliare contemporaneamente. La storia I due...

Read More
Oplontis: nelle sfarzose sale della villa di Poppea
Nov06

Oplontis: nelle sfarzose sale della villa di Poppea

Oplontis: nelle sfarzose sale della villa di Poppea Il tempo consuma, logora, ma spesso la terra conserva in sé i suoi doni più preziosi, imponenti strutture architettoniche mangiate dalla lava senza essere distrutte, destinate a rinascere in epoche diverse, a rivedere la luce dopo secoli ed essere ammirati sotto gli occhi affascinati di spettatori a noi contemporanei. È quello che accadde nel XVIII secolo, nell’attuale zona di Torre...

Read More
Il giorno dei morti: la morte si chiama Pasquale
Nov01

Il giorno dei morti: la morte si chiama Pasquale

A Napoli la morte non è mai morta. È l’unica città dove la morte non è per sempre ma vive e sopravvive nelle cripte delle chiese, nelle catacombe abbandonate, negli ipogei. A Napoli non sono i vivi che parlano con i morti ma i morti che parlano coi vivi. La morte napoletana è una morte carnale anche se è tutta fatta di ossa. La morte parla, vaticina, interpreta, ingiunge, consiglia, indirizza. La morte ha scale di valori, tant’è...

Read More
Maliarda di Napoli: Donna Eleonora Tomacelli
Ott28

Maliarda di Napoli: Donna Eleonora Tomacelli

Avete mai ascoltato la canzone di Fabrizio De Andrè “La ballata dell’amore cieco”? Se così non fosse vi inviterei a farlo adesso, non solo perché già di per sé, anche senza la mia pubblicità, le parole del Faber restano risaputamente di una potenza immaginifica disarmante, ma anche per la forte affinità che vi ho scorto tra ciò che è trattato nel testo del cantautore e la storia che sto per raccontarvi. Per una strana coincidenza di...

Read More
Da “guallera” a “tamarro”: la lingua araba nel napoletano
Ott28

Da “guallera” a “tamarro”: la lingua araba nel napoletano

Il dialetto napoletano è certamente il più colorito, il più immediato e il più influenzato dalle culture che sono state ospiti nella nostra città, rispetto a qualsiasi altra lingua in Italia.

Read More