Nu cuoppo allesse: un cibo delizioso o un’offesa?
Nov17

Nu cuoppo allesse: un cibo delizioso o un’offesa?

allesse Le allesse. Quando arriva il freddo arrivano anche loro. Le castagne sbucciate e bollite con sale grosso e foglie di alloro, da non confondersi con le palluòtte o palluòttole bollite anch’esse ma con la buccia,  conquistano il palato di tutti e innumerevoli volte sono state simbolo di canzoni e poesie. In particolare, il cuoppo di allesse, così chiamato a Napoli, è sempre stato uno dei modi di dire più utilizzati. Il...

Read More
Il Ponte sul Garigliano: quando l’ingegno batte l’opinione pubblica
Set23

Il Ponte sul Garigliano: quando l’ingegno batte l’opinione pubblica

ponte sul garigliano   Il Ponte Real Ferdinando sul Garigliano. Realizzato nel 1832 fu il primo ponte sospeso d’Italia. Di solito si racconta di come il ponte fu costruito, partendo dal progetto definitivo. Invece oggi vogliamo raccontarvi di come si è arrivati alla grande invenzione che ha reso questo ponte uno dei ponti più ingegnosi di tutta Europa. Nel 1788 Re Ferdinando I commissionò il progetto di un ponte che...

Read More
Artemisia Gentileschi: una “pittora” a Napoli
Lug08

Artemisia Gentileschi: una “pittora” a Napoli

La pittura italiana popola i musei di tutto il mondo, ma  è raro trovare un nome femminile tra le targhette che ci aiutano a identificare la data di nascita dell’opera e il titolo della stessa. In un periodo in cui le donne erano bandite dagli atelier, tra il 1500 e il 1600, Artemisia Gentileschi fece sentire la sua voce entrando a pieno titolo tra la schiera di pittori italiani della scuola caravaggesca. Nata a Roma nel 1593, e...

Read More
La storia che nascondono i leoni di Piazza dei Martiri
Giu17

La storia che nascondono i leoni di Piazza dei Martiri

  leoni Piazza dei Martiri: una delle piazze più conosciute della Napoli bene. In diversi periodi dell’anno si colora con enormi palle di Natale o scritte che inneggiano all’Amore. La piazza ha origini antichissime, e nel corso degli anni ha cambiato spesso nome. Il cambiamento più significativo lo si ottenne con Ferdinando II di Borbone, che al seguito dei moti del 1848 decise di dedicare lo slargo alla Madonna della Pace. Dopo...

Read More
Vico Limoncello: dove chi c’è c’è e chi non c’è non c’è
Mag26

Vico Limoncello: dove chi c’è c’è e chi non c’è non c’è

  A Napoli tutto non è ciò che sembra. E’ questo il principio che guida la storia di Vico Limoncello. Dal nome si potrebbe pensare ad una strada baciata dal sole dove ad ogni portone ci sono ceste di gialli limoni pronti per essere trasformati in una delle bevande più gustose del territorio campano. Ma non è così: la verità non può che essere più lontana. Tale vico Limoncello assunse numerose identità nel corso della sua lunga...

Read More