San Gennaro non ci pensa più!
Mag06

San Gennaro non ci pensa più!

Napoli è la culla dei miracoli possibili. La vita dei napoletani è un pendolo che oscilla tra un miracolo di San Gennaro ed un altro. Ma se il sangue smettesse di sciogliersi? Se il santo iniziasse a capire che forse non ne vale la pena scomodarsi per noi? Mettiamo che un giorno, tutti i fedeli (e non) ammassati, in attesa dell’esibizione del santo, in piedi, sopportando il fastidio di condividere lo stesso metro quadro con un vicino...

Read More
Enrichetta Caracciolo: un esempio di donna singolare.
Mar11

Enrichetta Caracciolo: un esempio di donna singolare.

Vita religiosa, militanza politica clandestina, intensa attività letteraria. Un trittico in cui le parti, apparentemente inconciliabili, sono l’essenza di una sola donna, Enrichetta Caracciolo. Monacazione forzata Siamo nel 1840, una giovane donna napoletana, viene indirizzata, senza alcuna possibilità d’opposizione, alla vita claustrale. Enrichetta Caracciolo è la quinta di sette figlie, sorelle di sventura, destinate...

Read More
Sándor Márai: Ritratti di una Napoli che non è più.
Feb19

Sándor Márai: Ritratti di una Napoli che non è più.

Ci sono diversi modi e prospettive per osservare Napoli. La prima è sicuramente quella di un napoletano. Come una donna che si guarda allo specchio, Napoli, se riflessa negli occhi di un napoletano, non riesce mai ad apprezzarsi nel profondo. Al contrario, se ad osservare è uno sguardo super partes, maggiore è sicuramente l’oggettività con cui si guarda, ma allo stesso tempo si è soliti tendere ad approssimazioni banali. Quando...

Read More
I’ te vurria vasà!
Nov20

I’ te vurria vasà!

Baciarsi. La maggior parte delle storie d’amore inizia proprio così, con un semplice bacio. Eppure un desiderio così spontaneo, come baciare la donna che si ama, può diventare un tormento se quest amore non riesce ad alimentarsi d’altro che di fantasia. Questa è la storia di Vincenzo Russo, poeta napoletano in cui disperazione ed ispirazione hanno lo stesso nome, quello di Enrichetta Marchese. Siamo nel 1900, Vincenzo è un...

Read More
Da Parini a Totò : A’ Livella e la polemica antinobiliare.
Ott16

Da Parini a Totò : A’ Livella e la polemica antinobiliare.

Ci troviamo in un grottesco cimitero napoletano, due personaggi s’incamminano tra le ormai silenziose tombe lì ospitate. Un nobile e un netturbino. Entrambi rigorosamente morti. Che insolita coppia! I due malcapitati hanno avuto la sfortuna ( soprattutto per il fiero nobile) di diventare vicini di tomba. Questo è il contesto generale in cui si sviluppa la meravigliosa poesia “A’ livella”  di Antonio De Curtis,...

Read More