La leggenda di Leucosia
Set18

La leggenda di Leucosia

    Quella che ora leggerete non è la solita leggenda della sirena Leucosia che ormai quasi tutti conoscono ma è un racconto di dolore e di pazzia. Siete curiosi?   Tutte le sere Leucosia osservava il suo principe guardare il mare e le stelle riflesse in esso, lui affacciato, lei nascosta tra le onde. Non le importava più di nulla; durante la giornata era passiva qualunque cosa facesse, come un burattino che si muove...

Read More
La leggenda dell’ amore
Gen16

La leggenda dell’ amore

          “E’ per l’ amore:  voi certamente, sapete che tutte le cose in Napoli, dalle pietre al cielo, sono innamorate” ci dice Matilde Serao per introdurre le storie che oggi vi voglio raccontare. La prima è la storia di quattro fratelli; essi erano giovani, belli e molto affezionati l’uno all’ altro, sennonchè la sorte fece sì che tutti e quattro si innamorassero di una stessa fanciulla, la quale non...

Read More
La ragazza di Posillipo
Nov07

La ragazza di Posillipo

Era impossibile non notarla, era una ragazza estremamente particolare: vestiva di nero, lo stesso colore dei suoi capelli, pallida in volto, aveva due occhi grandi ma perennemente stanchi e persi nel vuoto in cerca di chissà cosa. Trascinava con sé tutta la tristezza di cui il suo cuore era gonfio e sembrava quasi di poter toccare quell’ aura scura da cui era circondata. Quando le si parlava il suo sguardo non si fermava al corpo ma...

Read More
I Fantasmi di Posillipo
Ott24

I Fantasmi di Posillipo

  Napoli, con le sue isole, pullula di fantasmi. Ormai è cosa risaputa dai suoi abitanti, specialmente dai più superstiziosi, che essi sono con noi, camminano con noi, probabilmente ne avete uno accanto  a voi proprio in questo momento mentre leggete questo articolo … Ho deciso che in questo articolo tratterò di quelli che si possono incontrare a Mergellina o a Posillipo. Partendo da Mergellina e percorrendo tutta Via Caracciolo...

Read More
Morirò d’ amore
Set26

Morirò d’ amore

      Finalmente questa giornata è finita, è da martedì che sto vivendo giornate convulse. Non mi sono fermata un attimo e non ho ancora avuto il tempo di soffermarmi su quello che è accaduto e di realizzare che tu mi hai lasciata sola. Donna di fuoco, la tua fiamma si è spenta pian piano in otto anni. Stasera, però, per fortuna, ho un po’ di tempo da dedicare a me, o meglio, a te. Spengo la TV, spengo le luci, apro la...

Read More