Perchè la maglia del Napoli è azzurra? E quella con la striscia?

La maglia del Napoli è azzurra per via della fusione di due squadre rivali, quella composta dagli italiani e dagli stranieri. E la seconda con la diagonale invece?
Maradona Careca Giordano Maglia Napoli

“Solo la maglia!”– è uno dei cori che ogni domenica è possibile ascoltare allo stadio. Centinaia di migliaia di persone invocano ogni settimana la vittoria del Napoli, sostenendo gli undici giocatori che scendono in campo, che indossano una maglia azzurra, alla quale viene spesso attribuita erroneamente l’interpretazione “ninodangeliana”: che è o’mar e’ sta città“.

La maglia del Napoli in realtà affonda le sue radici molto prima della sua fondazione.

La prima partita di calcio a Napoli è stata disputata nel 1896 al Campo di Marte. A sfidarsi c’erano la squadra del Circolo Canottieri Italia  e una formazione mista degli altri circoli nautici cittadini. Tra il 1901 e il 1903 venne fondata la prima squadra ufficiale a Napoli : l’aristocratica Open Air Foot Ball Club del  Marchese Michele Ruffo della Scaletta

Le squadre del capoluogo campano erano ben cinque  sin dal 1905: allora esistevano il Naples Foot-Ball Club, abbreviato in Naples FBC e noto come Naples, l’Audace, l’Elios, la SS Napoli e la Juventus Napoli; spesso le altre squadre partenopee, per avere maggiori speranze di poter averla meglio sul Naples, univano le proprie forze costituendo una selezione unica dei loro migliori elementi; però anche questa selezione aveva comunque la peggio sul Naples. Già la Gazzetta dello Sport metteva tra i suoi titoli all’inizio del secolo le imprese della squadra di origine inglese.

Infatti il Naples fu fondato dal marinaio e funzionario inglese William Poth, calciatore dilettante con la passione per il football (visto che il calcio arrivò in Inghilterra nel 1847) e l’ingegnere Emilio Anatra. La maglia che scelsero da utilizzare doveva essere un chiaro riferimento alla città: dunque adattarono delle strisce blu scuro in verticale su uno sfondo azzurro chiaro, cercando di ricordare così il mare e il cielo di Napoli. La squadra era composta da alcuni elementi stranieri e alcuni italiani. Ma nel 1911 avvenne una scissione inamovibile: gli stranieri volevano fondare un club tutto loro e così nacque l’Unione Sportiva Internazionale Napoli, dalla casacca azzurra in onore dei sovrani Borbone e degli Angioini.

Nel 1922  il Naples, per esigenze di carattere finanziario, si fuse con l’Internazionale Napoli dando così vita al “Foot-Ball Club Internazionale-Naples”, meglio noto come FBC Internaples. Nell’estate del 1925 i dirigenti cambiarono denominazione in Naples, con l’intento di proseguirne la storia.

Dopo un solo campionato (terzo posto in Seconda Divisione Campana 1925-1926), tuttavia, il club si sciolse; Il primo agosto del 1926 l’assemblea dei soci dell’Internazionale decise di dare una nuova vita la calcio a Napoli. Fu scelto un nome nuovo, l’Associazione Calcio Napoli e Giorgio Ascarelli, ricco commerciante (al quale è stata intitolata la piazza dove ora si trova il San Paolo), fu il primo presidente della storia del club partenopeo. Ascarelli optò per la maglia azzurra per onorare la dinastia Borbone che aveva regnato a Napoli: nello stemma dei re c’era infatti l’azzurro dell’antica dinastia. E poi, simbolicamente, il bianco e l’azzurro creano anche un diretto rimando al mare e al cielo della città.
Non è vera la tesi che collega la scelta dei colori a quelli dello stemma di Napoli: la bandiera napoletana è infatti giallorossa.

Nella competizione 1965-66, invece, il presidente era Roberto Fiore, un uomo molto scaramantico. Dopo la pessima prestazione del campionato precedente vinto dal Bologna (squadra che aveva allora una striscia in diagonale blu su uno sfondo rosso), cambiò la fantasia della maglietta, donandole la diagonale azzurra sullo sfondo bianco. La stessa maglia che oggi è quella utilizzata per le trasferte.

-Francesco Li Volti

Un interessante approfondimento:
http://www.riccardocassero.it/icolori.htm

More from Francesco Li Volti

Leggende e origini della Genovese

La pasta alla Genovese è un piatto tipico di Napoli. Ma da...
Read More