Storie di Napoli, il portale dei giovani artisti napoletani

Plinio il Vecchio dinanzi al Vesuvio in eruzione, disegno di Lisa Mocciaro
Plinio il Vecchio dinanzi al Vesuvio in eruzione, disegno di Lisa Mocciaro

Vogliamo condividere con chi ci legge un annuncio: con infinito orgoglio, il gruppo di Storie di Napoli è diventato grandissimo.

Siamo partiti in quattro, a Febbraio siamo diventati 8 e, da oggi, siamo ben trenta: tutti ragazzi di vent’anni, tutti giovanissimi artisti innamorati della città. Chi con la scrittura, chi con la fotografia, chi adesso con il disegno, ognuno di noi racconterà la vita, le storie e le emozioni della nostra città attraverso la forma d’arte che preferisce.
Storie di Napoli è infatti un luogo in cui è possibile esprimere la fantasia di noi ragazzi, tutti liberi da vincoli, linee editoriali, tristi logiche di mercato e lontani dai soliti sfruttatori che vogliono far soldi sull’entusiasmo di chi è troppo piccolo per poter zittire i prepotenti. 


Napoli ha ispirato generazioni di poeti, scrittori, pittori ed artisti di ogni epoca: in uno dei momenti più bui della storia partenopea, perché allora non riscoprire proprio quei sentimenti che mossero i magnifici autori del passato? Perché non scrivere di nuovo piccole pagine di bellezza, le stesse che secoli fa portarono le eccellenze della cultura napoletana nel mondo?

È irrimediabilmente passato il XIX Secolo che tanti rimpiangono, la società è cambiata rispetto ai tempi di Pitloo e dei suoi magnifici quadri e, nell’età della tecnica, il grigio cemento ed il triste “tira a campare” hanno distrutto quelli che un tempo erano considerati luoghi degni solo del Paradiso, soffocando ed umiliando i sogni e le aspirazioni di chissà quanti napoletani che, in altri mondi, sarebbero diventati magnifici artisti.

Ed allora, per non vivere solo di malinconiche nostalgie di epoche che non torneranno mai, noi ragazzi abbiamo deciso di ispirarci proprio all’eredità lasciata dagli uomini del passato, per cominciare a scrivere la nostra deliziosa storia d’amore con Napoli. 

Che sia un amore estivo o un lungo matrimonio, starà ai nostri lettori deciderlo. La parola d’ordine è però per tutti sempre la stessa: Innamorati di Napoli.

 

 

Il Pausylipon visto da Laura Capuano
Il Pausylipon visto da Laura Capuano

 

More from Federico Quagliuolo

La storia di Piazza Dante, la Piazza di Vanvitelli

Se Piazza Dante chiamasse “Piazza Vanvitelli” non sarebbe affatto uno scandalo: d’altronde,...
Read More